Il rischio di un uso "negativo" degli algoritmi di machine learning (la "bolla dei filtri" ed altre questioni aperte)


avatar

Il rischio di un uso "negativo" degli algoritmi di machine learning (la "bolla dei filtri" ed altre questioni aperte)

By Fabio | Lunedì, 2017-11-13 22:19:35 | 54 visite

La crescita personale, ne sono convinto, arriva quando ci sono contaminazioni. Si cresce quando ci si confronta criticamente con idee differenti.

Anni fa le persone si confrontavano "faccia a faccia", fisicamente. Le cerchieSociali essendo imposte dallo spazio geografico (gli amici erano le persone che abitavano vicine, non si potevano trovare persone interessanti dall'altro capo del mondo grazie ad internet) e c'era sempre qualcuno con cui non si andava d'accordo. essere costantemente in contatto con persone che la pensano in modo diverso sarà   sì pesante ma è molto costruttivo.

Oggigiorno i maggiori siti di social network al fine di tenere gli utenti il più possibile all'interno della loro piattaforma hanno sviluppato degli algoritmi che capiscono un interesse e suggeriscono contenuti sempre più approfonditi lungo l'asse di quell'interesse.

Questo fatto è molto positivo quando si vogliono approfondite materie e discipline scientifiche per esempio. Ma è deleterio per gli aspetti culturali e politici.

In questo video: www.ted.com/talks/zeynep_tufekci_we_re_b.. Zeynep Tufekci descrive molto bene il problema della bolla dei filtri e fa intendere sia le potenzialità   che, soprattutto i rischi connessi con questo nuovo modo di organizzare i contenuti.

Stiamo costruendo una distopia basata sull'intelligenza artificiale, un clic alla volta, dice la tecno-sociologa Zeynep Tufekci. In un intervento rivelatore, ci spiega come in aziende come Facebook, Google e Amazon gli stessi algoritmi utilizzati per attirare clic sulle pubblicità   vengono usati anche per organizzare l'accesso a informazioni politiche e sociali. E non sono le macchine la vera minaccia. Dobbiamo capire come chi ha potere potrebbe utilizzare l'Intelligenza Artificiale per controllarci -- e le misure che possiamo prendere.

preview #1

Pagina riservata agli utenti registrati e loggati.
Solo gli utenti iscritti e loggati possono inserire un nuovo post.

Per iscriverti: registrazione

Per fare l'accesso: login

 

Ultime dalla bacheca...