Opendata, web e dolomiti

Link e risorse per capire i business model

Raccolta di risorse utili per comprendere velocemente cosa è un business model e come utilizzando il modello di Osterwalder se ne possono generare di nuovi.

Generalmente lo scopo di un'attività, un impresa o associazione, è creare valore e distribuirlo ai clienti/persone. Per fare questo ci sono una serie di strategie da mettere in atto e di attività da compiere. Quando tutti i collaboratori hanno ben chiaro il valore che il loro lavoro fornisce per raggiungere l'obiettivo comune, l'impresa/associazione opera efficacemente. La comunicazione del "modello dibusiness" ai collaboratori o all'esterno è facilitato dal "Business Model canvas" utilizzato per la prima volta da Osterwalder.

Si tratta di un modello, di un foglio di carta, composto da 9 caselle rappresentanti i principali fattori che definisconoappunto come un impresa/associazione tramite il lavoro dei collaboratori trasforma le risorse in valore, le fa arrivare ai clienti e genera profitto. I 9 settori del modello sono: la proposizione di valore, i segmenti dei clienti, le relazioni con loro, i canali con cui li raggiungo, le risorse chiave, i partner principali, le attività chiave ed infine la struttura dei costi e le previsioni dei ricavi e profitti. Le caselle da riempire sono organizzate in un modo molto intuitivo e riempiendole si va a delineare il modello di business (in corso o futuro).

Risorse e link utili

Di seguito vi segnalo alcuni link, video e altre risorse che ho ritenuto molto interessanti per la comprensione del modello. Se ne conosci altre mandami una email e l'aggiungerò molto volentieri.

Business Model Canvas Explained

Il Business Model spiegato a mia nonna

Sito ufficiale di Alex Osterwalder

Alex Osterwalder è colui che ha maggiormente contribuito alla definizione del modello che appunto porta il suo nome. Il suo sito personale è alexosterwalder.com mentre il sito ufficiale sul metodo descritto in questa pagina è businessmodelgeneration.com. Di seguito un video in cui il modello viene spiegato direttamente da Alex Osterwalder.


Commenti