Turismo regionale Veneto dal 2003 al 2015

Panoramica sugli arrivi e sulle presenze turistiche della Regione Veneto (2003-2015)

La Regione Veneto accoglie ogni anno milioni di turisti da tutto il mondo. Ero curioso di vedere quanti e di capire in quali province ci sono più arrivi e presenze, di comprendere quali zone sono più attrattive, quali comuni/comprensori turistici hanno incrementato il turismo e quali stanno perdendo visitatori. Per rispondere a queste domande ed avere una panoramica dei movimenti turistici dal sito ufficiale della Regione (Banca dati movimento turistico) mi sono scaricato i dataset secondo me più interessanti: arrivi e presenze.

Per rendere i dati di più immediata comprensione mi sono realizzato uno strumento interattivo (una dashboard come la chiamano gli "opendatari"), raggiungibile da questo link:

Turismo Regione Veneto in numeri, colori, mappe e grafici.

Sto "scoprendo" alcune interessanti dinamiche che da non esperto del settore non mi aspettavo. Ma andiamo con ordine, iniziamo guardando cosa accade a livello regionale: in questo articolo riporto i dati regionali aggregati. Nei prossimi giorni cercherò di condividere con voi gli aspetti più interessanti anche a livello provinciale, comunale e di sistema turistico locale (STL) sperando che qualcuno mi aiuti a commentarli in modo approfondito e sensato.

Definizione di arrivi, presenze e permanenza media

Prima di tutto una precisazione sul significato di "arrivi" e di "presenze":

  • arrivi: numero di check-in effettuati in una qualsiasi struttura turistica della Regione Veneto
  • presenze: numero di notti trascorse nella struttura ricettiva
  • permanenza: numero medio di giorni di permanenza dato da presenza diviso arrivi (esempio: una permanenza di 3 giorni è data da un turista che fa 1 check-in in una struttura ricettiva e vi rimane 3 notti).

Movimenti turistici della Regione Veneto dal 2003 al 2015

Quanti turisti arrivano in Veneto ogni anno? Per rispondere a questa prima domanda è necessario considerare i dati disponibili e renderli di facile comprensione. Per ora ci sono le statistiche di 13 anni di movimenti turistici, dal 2003 al 2015.

In media 14 milioni di arrivi e 60 milioni di presenze annuali

La media degli arrivi annuali si attesta a poco più di 14 milioni (14285424 arrivi/anno per l'esattezza). Ogni turista rimane in Veneto per più notti: la media delle presenze in questi 13 anni è di poco inferiore ai 60 milioni di presenze/anno (59643313 presenze/anno). La permanenza media è data dal rapporto tra queste due medie ed è di poco superiore a 4 notti (4.18 notti/arrivo per anno circa).

Per gli appassionati di numeri, la tabella seguente riporta i dati anno per anno dei movimenti turistici regionali. Sono mostrate anche le variazioni annuali in termini percentuali.

anno arrivi var. % presenze var. % presenze/arrivi var. %
2003 11˙511˙912 n.d. 54˙184˙059 n.d. 4.7 n.d.
2004 11˙834˙302 +2.80 53˙677˙672 -0.93 4.5 -3.63
2005 12˙302˙395 +3.96 55˙973˙661 +4.28 4.5 +0.31
2006 13˙264˙332 +7.82 58˙584˙334 +4.66 4.4 -2.93
2007 14˙010˙977 +5.63 60˙825˙190 +3.83 4.3 -1.71
2008 14˙027˙488 +0.12 60˙334˙790 -0.81 4.3 -0.92
2009 13˙819˙837 -1.48 60˙162˙661 -0.29 4.4 +1.21
2010 14˙447˙604 +4.54 60˙505˙533 +0.57 4.2 -3.80
2011 15˙607˙786 +8.03 63˙062˙271 +4.23 4.0 -3.52
2012 15˙715˙405 +0.69 62˙120˙460 -1.49 4.0 -2.17
2013 15˙883˙015 +1.07 61˙312˙123 -1.30 3.9 -2.34
2014 16˙151˙042 +1.69 61˙613˙221 +0.49 3.8 -1.18
2015 17˙134˙418 +6.09 63˙007˙092 +2.26 3.7 -3.61

Interessante osservare gli ottimi risultati degli anni 2005, 2006, 2007, 2010 e 2015.

Evoluzione e tendenza dei movimenti turistici

Analizzando le cosiddette serie storiche dei dati si possono osservare le dinamiche di evoluzione, ovvero le tendenze, che sono in corso.

Per comprendere se vi è una tendenza crescente o decrescente ho sviluppato una funzione che calcola una retta in grado di descrivere "al meglio" come si sono mosse le statistiche. Per gli appassionati di statistica si tratta della retta di regressione ai minimi quadrati. Per chi non ha interessi statistici preciso solamente che la pendenza della retta che appare nei grafici non è calcolata prendendo i valori del primo anno (2003) e dell'ultimo anno (2015) ma viene calcolata con un ragionamento che meglio descrive l'evoluzione dei dati. Se si considerasse solo il primo e ultimo anno si perderebbe l'informazione di cosa è accaduto nel periodo compreso tra questi due anni. Se interessato a capirne di più contattami.

Senza entrare nei particolari della metodologia, l'informazione più interessante di questa retta è la sua "pendenza". Se la retta ha una pendenza positivi significa che in questi 13 anni il movimento turistico è aumentato (+1234 arrivi/anno oppure +5678 presenze/anno), se è negativa significa che è calato. La retta ci dice la variazione "media" avvenuta negli anni, ovvero +/- XXX arrivi/anno e +/- YYY presenze/anno.

Altra informazione molto interessante è il rapporto tra la pendenza della retta (che ci dice la variazione della "quantità di turisti) e il valore medio dei turisti per quel periodo. Per capirci pensiamo ad una zona turistica. Avere una variazione di +1000 arrivi/anno ha un impatto ben diverso a seconda che questo aumento medio sia di una località che conta 1 milione di turisti all'anno o che ne conti 10 mila.

L'evoluzione turistica regionale si può comprendere con un colpo d'occhio dall'immagine seguente.

dati movimenti turistici Regione Veneto

Una linea di tendenza con un colore dai toni verdi significa "tendenza crescente" quando è di toni rossi "tendenza decrescente".

A livello regionale si scopre che il settore turistico sembra essere in forma: sia gli arrivi che le presenze hanno un'evoluzione crescente. Entrando nel dettaglio fornito dai numeri, abbiamo che gli arrivi sono cresciuti mediamente (sto parlando della pendenza della retta) di quasi +443 mila arrivi/anno (l'incremento è di 442902 arrivi/anno per l'esattezza). Per le presenze, la crescita media è stata di +710 mila presenza/anno (per l'esattezza 710017 presenze/anno). In termini relativi la crescita degli arrivi è pari al +3.1% mentre per le presenze l'incremento è stato di 1.12% circa.


Commenti