Giro ad anello con magnifico panorama sulla Pianura dell'Alto Vicentino


La salita a Malga Sunio partendo da Caltrano (VI) è una bellissima ascesa che può vantare circa 1000 m di dislivello. Quasi tutta la salita avviene immersa nei bellissimi boschi del monte Costo Grumo.

Anello Caltrano - Sunio
Cartina con la traccia dell'anello Caltrano - Malga Sunio (sentiero 677, 673 e 671).

Si può lasciare l’auto in uno dei parcheggi che si trovano a Caltrano, consiglio quello vicino alla sede del Gruppo degli Alpini. Cartina alla mano, per raggiungere il sentiero 677 è necessario attraversare i vicoli e le case del paese di Caltrano.

Velocemente ci supera il centro abitato e si raggiunge la traccia principale del sentiero 677.

Sentiero 677
Bivio per il sentiero 677.

La prima parte dell'escursione è di avvicinamento: il sentiero con una pendenza lieve e costante rapidamente porta sotto i pendi del monte Costo Grumo.

Giunti alla base del monte, il sentiero 677 inizia fare sul serio e da facile stradino il sentiero diventa una bellissima traccia nel bosco ottimamente mantenuta.

Il sentiero, che probabilmente ha avuto origine durante la Grande Guerra, con una magnifica serie di tornanti fa guadagnare quota rapidamente. Dopo i primi minuti di salita finalmente si possono godere i primi affacci sulla pianura con un meraviglioso panorama che con l'aria limpida spazia ben oltre la città di Vicenza.

Sentiero 677
I bellissimi tornanti del sentiero 677 di Caltrano.

Il sentiero è di origine militare, ricavato probabilmente negli anni 1917-18, non ha mai strappi e sale regolarmente con una piacevole pendenza mai eccessiva.

Guadagnato quota si entra in un bellissimo bosco e si sbuca a circa 1000 m in località "La Portesela" prima di un bellissimo prato con vista su Malga Sunio.

Dopo la Portesela
Malga Sunio in vista appea dopo la Portesela.

L’ultimo tratto della salita avviene senza il percorso obbligato attraversando i prati pieni di rilassate mucche al pascolo.

Mucche
Le "regine" di Malga Sunio.

Verso Ovest si nota una grande Croce che consiglio di raggiungere: la Croce di Sunio è un bellissimo belvedere su tutto l’Alto Vicentino.

Croce panoramica
Il bellissimo belvedere sulla pianura dalla Croce di Sunio a Ovest di Malga Sunio.

La discesa si può fare lungo la via di salita oppure, mettendo in conto di dover camminare per sentieri un po’ meno mantenuti, compiere un giro ad anello e scendere con il sentiero 673 e 671.

Chi sceglie questa seconda opzione potrà godere anche di un bellissimo panorama su tutta la zona che sta sotto bocchetta Pau e passerà per il Capitello di Costola altro bellissimo belvedere sulla Val d'Astico.

Poco sotto le pendici del monte Costo Grumo si incontrano le antiche sorgenti della Fonte di Spianedo (1080 m slm) un tempo punto di ristoro per i contadini e boscaioli di Caltrano.

Sorgente di Spianedo
Cartello nei pressi dell'antica Sorgente di Spianedo.

La salita Caltrano - Malga Sunio è un itinerario perfetto per scoprire quest'area ai piedi dell'Altopiano di Asiago, ideale anche per un allenamento "dopo lavoro", perfetto per ammirare da un punto di vista privilegiato l’Alto Vicentino tra la zona di Schio e di Bassano del Grappa.

Panorama sulla pianura
Panorama sulla pianura dal sentiero 671 scendendo da Malga Sunio.

Galleria 21 foto


Posizione geografica

Guarda sulla cartina dove si trova l'attività outdoor Anello Caltrano - Malga Sunio.

223+1