Da Arsiero al Monte Cimone passando per il Caviojo


La salita al Monte Caviojo da Arsiero e poi la visita al vicino ossario del Monte Cimone è una delle escursioni più ricche di storia e fascino della Val d'Astico (provincia di Vicenza).

Panorama dal Cimone
Veduta su Arsiero dal Monte Cimone.

Si parte dalla Chiesetta di San Rocco che si raggiunge superando il centro abitato di Arsiero seguendo la strada che porta a Laghi e Posina. Lasciata l'auto nei pressi località Piaggio (non ci sono molti parcheggi), dopo aver visitato la splendida chiesetta si imbocca il segnavia numero 541. Inizialmente il sentiero corre per un fitto bosco e si alza piuttosto velocemente. 

Chiesa San Rosso
Foto della Chiesa di San Rosso, punto di partenza della salita al Monte Caviojo e Cimone.

Il sentiero si sposta verso Nord-Est e dopo aver superato una fascia rocciosa si affaccia su Arsiero regalando un bellissimo panorama sul grande paese della Val d'Astico e sul Monte Summano.

Arsiero
Panorama su Arsiero.

Dopo aver superato un tratto esposto, ma con sentiero facile e molto largo, ed alcune gallerie il sentiero 541 si innesta con il segnavia 542.

Si continua a salire finchè si incontra il primo monumento di guerra dell'escursione, il cimitero 15-18. Con una breve deviazione si può visitare un piccolo Cimitero di Guerra in cui riposano i corpi di oltre 150 soldati italiani morti nei combattimenti avvenuti durante la Prima Guerra Mondiale in queste montagne.

Il Cimitero di Quota Neutra
Cimitero di Guerra sul sentiero per il Monte Caviojo.

Si giunge in prossimità della località "Baito Smaniotto" dalla quale ci si stacca dal sentiero per il Cimone e si seguono le indicazioni per salire al Monte Caviojo. La via per arrivare in vetta è segnata molto bene e le tracce del sentiero sono sempre chiare e mai pericolose. Si giunge alla Base del Monte Caviojo dove parte una breve ferrata perfettamente attrezzata. Per chi non ha molta confidenza conviene mettere imbragatura e cordini da ferrata: sono pochi metri ma il salto roccioso da superare è pressochè verticale.

Ferrata
Tratta attrezzato per la cima del Monte Caviojo, quota 1111 m slm.

Superata la breve ferrata si giunge in vetta al Monte Caviojo in cui oltre alla Croce di Vetta è presente un bivacco/rifugio "Ottorino Vettori".

Bivacco Ottorino Vettori
Il piccolo rifugio/bivacco Ottorino Vettori in cima al Monte Caviojo 1111 m slm.

Dalla vetta si gode di una bella vista sul Monte Cimone dal quale svetta il grande Ossario.

Per arrivare in vetta al Cimone si deve tornare fino alla località Baito Smaniotto (attenzione alla discesa dal Monte Caviojo). Giunti al Baito Smaniotto si seguono le indicazioni del segnavia 544. A metà strada si incontrano le indicazioni per la "Galleria Osservatorio" una infrastruttura strategia della truppe italiane: merita una visita.

Si passa la località "Avamposto" e con un'ultima rampa in salita si arriva al grande Ossario eretto in ricordo dei tantissimi soldati morti in seguito allo scoppio di una mina: una vera ecatombe.

Ossario del Cimone
Foto dell'Ossario del Monte Cimone.

Il ritorno si può fare per la strada di salita, oppure consigliato, per la "Strada degli Alpini" una comoda mulattiera che dal Piazzale degli Alpini scende fino ad Arsiero (segnavia 536 dal Monte Cimone al Piazzale degli Alpini e poi segnavia 540). Durante la discesa per accorciare il tragitto è possibile prendere il sentiero del Callieron (comoda traccia tra boschi e prati).

Strada degli Alpini
Inizio della Strada degli Alpini (sentiero 540) che dal Monte Cimone scende fino ad Arsiero.

Escursione nel suo complesso molto piacevole, ideale per chi è appassionato di storia e vuole immergersi nei luoghi in cui hanno aspramente combattutto i nostri soldati.

Monte Caviojo e Cimone
Le vette dei Caviojo e Cimone viste dalla strada per Arsiero (Vicenza).

Galleria 23 foto


Posizione geografica

Guarda sulla cartina dove si trova l'attività outdoor Monte Caviojo e Monte Cimone.

189+1