8


 scrivi un post

avatar

Andiamo oltre al PIL: arrivano 12 nuovi indicatori nella finanza pubblica

By  Fàbio 2 | Martedì, 21/11/2017 9:23

Ci saranno dei nuovi indicatori che andranno a descrivere lo stato di salute della finanzaPubblica. Oltre ai classici indicatori macroeconomici che descrivono l’andamento della crescita economica e dei conti pubblici, come il Pil, l’inflazione, il disavanzo, il debito, etc. nel Documento di Economia e Finanza ci saranno altri indicatori, che misurano il benessere equo e sostenibile e soprattutto l’impatto delle politiche su tali indicatori (per fornire un quadro chiaro e sintetico sulla qualità   delle politiche e sui loro effetti nella vita dei cittadini).

E’ previsto che entro il 15 febbraio di ogni anno sia presentata in Parlamento una relazione sull’evoluzione degli indicatori sottolineando gli effetti determinati dalla legge di bilancio. Ecco i 12 indicatori:

Reddito medio disponibile aggiustato pro capite;

Indice di diseguaglianza del reddito disponibile;

Indice di povertà   assoluta;

Speranza di vita in buona salute alla nascita;

Eccesso di peso;

Uscita precoce dal sistema di istruzione e formazione;

Tasso di mancata partecipazione al lavoro, con relativa scomposizione per genere;

Rapporto tra tasso di occupazione delle donne di 25-49 anni con figli in età   prescolare e delle donne senza figli;

Indice di criminalità   predatoria;

Indice di efficienza della giustizia civile;

Emissioni di CO2 e altri gas clima alteranti;

Indice di abusivismo edilizio.

Maggiori informazioni: www.mef.gov.it/inevidenza/article_0325.h..

preview #1

avatar
By Tablet4n | Martedì, 2017-11-21 21:54:13

 Non ho capito una cosa, questi indicatori avranno anche effetti sui vincoli e rapporti con l'Unione Europea? Come per esempio rapporto debito/PIL o simili.

Pagina riservata agli utenti registrati e loggati.
Solo gli utenti iscritti e loggati possono inserire un nuovo post.

Per iscriverti: registrazione

Per fare l'accesso: login

 

avatar

11 esempi di startup basate su "IoT - Internet of Things"

By  Fàbio 2 | Mercoledì, 15/11/2017 10:53

Nell'infografica allegate sono presentate 11 startup legate al mondo dell'iot. Purtroppo gli esempi non sono localizzati in Italia ma sono convinto che anche nel belpaese ci siano realtà   che stanno generando servizi e spero valore dall'internet of things.

preview #1

Pagina riservata agli utenti registrati e loggati.
Solo gli utenti iscritti e loggati possono inserire un nuovo post.

Per iscriverti: registrazione

Per fare l'accesso: login

 

avatar

Come fare attività giornalistica e formazione a partire dai dati: se ne parla a Varese il 17 novembre 2017

By  Fabio | Mercoledì, 15/11/2017 9:37

A Varese il 17 novembre si parla di come i dati possano essere un ottimo strumento per fare attività   giornalistica e formativa; qui più informazioni: www.festivalglocal.it/incontro/progetti-..

personalmente parlerò di come la grande quantità   di dati uniti alla curiosità   e alla tenacia di voler imparare possano dare a tutti la possibilità   di indagare su aspetti complessi della "questione pubblica" o di ottenere interessanti informazioni utili anche in ambito privato e professionali.

Mostrerò alcuni degli osservatori che ho creato in FD e poi discuterò dell'accettabilità   sociale degli opendata. Ci sono molti passi da fare sia legislativi che culturali.

Ci vediamo a Varese al festival del giornalismo digitale

preview #1

Pagina riservata agli utenti registrati e loggati.
Solo gli utenti iscritti e loggati possono inserire un nuovo post.

Per iscriverti: registrazione

Per fare l'accesso: login

 

avatar

Il rischio di un uso "negativo" degli algoritmi di machine learning (la "bolla dei filtri" ed altre questioni aperte)

By  Fabio | Lunedì, 13/11/2017 22:19

La crescita personale, ne sono convinto, arriva quando ci sono contaminazioni. Si cresce quando ci si confronta criticamente con idee differenti.

Anni fa le persone si confrontavano "faccia a faccia", fisicamente. Le cerchieSociali essendo imposte dallo spazio geografico (gli amici erano le persone che abitavano vicine, non si potevano trovare persone interessanti dall'altro capo del mondo grazie ad internet) e c'era sempre qualcuno con cui non si andava d'accordo. essere costantemente in contatto con persone che la pensano in modo diverso sarà   sì pesante ma è molto costruttivo.

Oggigiorno i maggiori siti di social network al fine di tenere gli utenti il più possibile all'interno della loro piattaforma hanno sviluppato degli algoritmi che capiscono un interesse e suggeriscono contenuti sempre più approfonditi lungo l'asse di quell'interesse.

Questo fatto è molto positivo quando si vogliono approfondite materie e discipline scientifiche per esempio. Ma è deleterio per gli aspetti culturali e politici.

In questo video: www.ted.com/talks/zeynep_tufekci_we_re_b.. Zeynep Tufekci descrive molto bene il problema della bolla dei filtri e fa intendere sia le potenzialità   che, soprattutto i rischi connessi con questo nuovo modo di organizzare i contenuti.

Stiamo costruendo una distopia basata sull'intelligenza artificiale, un clic alla volta, dice la tecno-sociologa Zeynep Tufekci. In un intervento rivelatore, ci spiega come in aziende come Facebook, Google e Amazon gli stessi algoritmi utilizzati per attirare clic sulle pubblicità   vengono usati anche per organizzare l'accesso a informazioni politiche e sociali. E non sono le macchine la vera minaccia. Dobbiamo capire come chi ha potere potrebbe utilizzare l'Intelligenza Artificiale per controllarci -- e le misure che possiamo prendere.

preview #1

Pagina riservata agli utenti registrati e loggati.
Solo gli utenti iscritti e loggati possono inserire un nuovo post.

Per iscriverti: registrazione

Per fare l'accesso: login

 

avatar

Milano capitale della "APP Economy" - AppShow 2017

By  PASemplice | Giovedì, 02/11/2017 9:46

Il primo European App Economy Congress si terrà   nella città   italiana di Milano, la capitale economica dell'Italia. Dal 4 al 6 dicembre ci saranno sessioni plenarie, conferenze tematiche, workshop e keynote tenuti da speaker internazionali tutti inerenti l'economia delle application.

Come scritto nel sito ufficiale (appshow.eu/):

Un hub europeo tra player, business customer, investitori e user allo scopo di sostenere lo sviluppo di nuove professionalità  , promuovere le novità   del mercato e saggiare i gusti e le tendenze del pubblico degli user.

Il punto di forza di App Show è la sua natura trasversale: non soltanto un appuntamento per addetti ai lavori, ma anche un’enorme vetrina europea aperta al grande pubblico. Il suo approccio è improntato al totale coinvolgimento emotivo dei visitatori che potranno interagire concretamente con le novità   presentate, curiosare, sperimentare e creare.

Se lavori o se ti interessa il mondo delle app tieni d'occhio questo convegno.

preview #1

Pagina riservata agli utenti registrati e loggati.
Solo gli utenti iscritti e loggati possono inserire un nuovo post.

Per iscriverti: registrazione

Per fare l'accesso: login

 

avatar

Soluzioni smart per città smart (infografica soluzioni)

By  Fabio | Giovedì, 26/10/2017 9:55

In questa ottima infografica sono elencate le soluzioni che si possono applicare ad una città   per renderla smartCity

Gli interventi sono molti ma il filo conduttore riguarda la generazione, condivisione, archiviazione ed analisi dei dati. Tutte hanno a che vedere con l'installazione di sensori in grado di generare dati che analizzati producono informazioni di valore utili per prendere decisioni tempestive ed intelligenti, sia automatiche che non.

In allegato l'infografica "smart Solutions for smart cities".

preview #1

Pagina riservata agli utenti registrati e loggati.
Solo gli utenti iscritti e loggati possono inserire un nuovo post.

Per iscriverti: registrazione

Per fare l'accesso: login

 

avatar

Tassonomia del mondo connesso (iot)

By  Fabio | Giovedì, 26/10/2017 7:58

Connettività   e "oggetti interconnessi" queste sono le parole chiave dell'iot. Grazie agli algoritmi (quando ben fatti) una miriade di oggetti (dall'edificio al mini-sensore) saranno in grado di "dialogare" ovvero di scambiarsi informazioni e comandi. Il risultato sarà   (o forse già   è) la nascita di nuovi modelli di gestione "delle cose", l'automazione vede aprirsi nuove possibilità   e l'unico limite è la fantasia dei progettisti e informatici.

In questa infografica vi sono le tassonomie principali della rivoluzione IoT (vedi immagine allegata al post). L'infografica fornisce anche l'idea di quali sono i settori e le attività   che saranno/sono coinvolte nella rivoluzione IoT.

preview #1

Pagina riservata agli utenti registrati e loggati.
Solo gli utenti iscritti e loggati possono inserire un nuovo post.

Per iscriverti: registrazione

Per fare l'accesso: login

 

avatar

Smart Working: cosa ne pensano le PMI, le grandi aziende e la PA

By  Fàbio 2 | Venerdì, 13/10/2017 15:01

Per le aziende PMI la principale motivazione (67%) per favorire lo smart working riguarda l'aumento della produttività   e il miglioramento della qualità   del lavoro svolto o del servizio reso al cliente. Per la PA oltre che al miglioramento qualitativo del lavoro, lo smartWorking garantisce anche un miglior bilanciamento tra lavoro e vita privata, fatto quest'ultimo ritenuto tra il più importante per le grandi aziende.

Per le grandi aziende lo smart working è utile per valorizzare la cultura della meritocrazia, riesce a motivare maggiormente il lavoratore ed è in grado di attrarre nuovi talenti verso l'orgnizzazione.

preview #1

Pagina riservata agli utenti registrati e loggati.
Solo gli utenti iscritti e loggati possono inserire un nuovo post.

Per iscriverti: registrazione

Per fare l'accesso: login

 

avatar

Incontro su "Agenda Digitale del Veneto 2020: i nuovi finanziamenti per lo sviluppo del Veneto"

By  Fàbio 2 | Giovedì, 12/10/2017 7:22

Segnalo questo interessante incontro che si terrà   a treviso il 20 ottobre 2017 con l’obiettivo di condividere i prossimi progetti dell’agendaDigitale della Regione Veneto.

Due sessioni in cui si presenteranno le azioni finanziate dal POR/FESR 2014-2020 per accrescere la culturaDigitale dei cittadini, delle aziende e degli operatori della Pubblica Amministrazione attraverso lo sviluppo di luoghi di incontro e di collaborazione.

Programma

9.30 Registrazione partecipanti

10.00 SALUTI ISTITUZIONALI

Gianni Potti – Presidente Fondazione Comunica e DigitalMeet

Gianluca Forcolin – Vice Presidente Regione del Veneto

Federico Caner – Assessore alla programmozione, fondi UE, turismo, commercio estero Regione del Veneto

10.15 LA NUOVA AGENDA DIGITALE DEL VENETO 2020

Lorenzo Gubian – Direttore ICT e Agenda Digitale Regione Veneto

10:30 PANEL: INNOVATION LAB: come progettare e realizzare i nuovi luoghi dell’innovazione aperta nel territorio veneto con le risorse del POR FESR 2014-2020?

Intervengono:

Dimitri Tartari – Agenda Digitale Emilia Romagna

Giovanni Gentili – Agenda Digitale Umbra

Gianluigi Cogo – Agenda Digitale Regione del Veneto

11:15 PANEL: “PA AS A PLATFORM”: come le pubbliche amministrazioni diventano piattaforme abilitanti per lo sviluppo di nuovi servizi da parte del mercato?

Intervengono:

Daniele Crespi – Lombardia Informatica

Matteo Brunati – PSI Europe e SpazioDati

Roberto Costantin – Regione del Veneto

Coordina: Luca De Pietro – Università   di Padova

Maggiori informazioni e iscrizioni: www.adveneto2020.it/evento/agenda-digita..

preview #1

Pagina riservata agli utenti registrati e loggati.
Solo gli utenti iscritti e loggati possono inserire un nuovo post.

Per iscriverti: registrazione

Per fare l'accesso: login

 

avatar

Internet of Things per l’innovazione di prodotto (16 ottobre 2017 a Treviso)

By  Tablet4n | Lunedì, 02/10/2017 7:32

Segnalo questo "veloce" incontro/convegno dedicato all'Internet of Things che si terrà   in Veneto, a Treviso per la precisione, il 16 ottobre 2017: www.iotitaly.net/internet-of-things-linn..

IoTItaly, T2i (Trasferimento Tecnologico ed Innovazione) e Confartigianato Imprese Marca Trevigiana presentano il seminario gratuito Internet of Things per l’Innovazione di Prodotto.

Nell’era in cui internet viene applicato ad ogni ambito delle nostre vite, l’innovazione gioca un ruolo centrale nel rapporto tra oggetto e mondo circostante. L’Internet of Things costituisce perciò la chiave innovativa in grado di aprire prospettive una volta inimmaginabili fatte di interazioni tra oggetti connessi, scambio di dati ed informazioni e nuove avanguardie di prodotto.

Gli oggetti “connessi” sono perciò considerati un’innovazione in grado di migliorare non solo la vita, ma anche e soprattutto l’impresa. Attraverso la presentazione di case history concreti, il seminario vuole presentare lo scenario innovativo italiano negli ambiti delle tecnologie IoT, della SmartHome e SmartBuilding, nonché quelli che potranno essere gli sviluppi futuri dell’Internet of Things.

L’evento si terrà   il giorno 16 Ottobre 2017 a partire dalle ore 18.00 presso la sede della Confartigianato di Treviso situata in zona Appiani, Piazza delle Istituzioni, 34a Edificio M, Treviso.

AGENDA:

18:00 Registrazione e saluti di benvenuto T2i e Confartigianato Marca Trevigiana

18:10 Internet delle cose: Lo scenario nazionale Elisa Milanese IoT Italy

18:30 Le tecnologie per l’internet delle cose Eva Coscia Holonix s.r.l.

19:00 Smart Home e Smart Building: l’esperienza di Ilevia Andrea Padovan Ilevia s.r.l.

19:30 Uno sguardo al futuro dell’IoT Marcello Colledani Politecnico di Milano

20:00 Dibattito e conclusioni

20:15 Networking cocktail

preview #1

Pagina riservata agli utenti registrati e loggati.
Solo gli utenti iscritti e loggati possono inserire un nuovo post.

Per iscriverti: registrazione

Per fare l'accesso: login

 

 scrivi un post

Numero di pagine: 16